Del semplice

Parliamo un po’ del semplice. E’ una beffa, si sa: per chi lo deve imparare, non risulta al primo impatto così facile come il suo nome farebbe supporre.

Mille volte mi sono sentita rivolgere dai bambini la fatidica domanda: “Ma perché l’hanno chiamato semplice?”; ho spesso risposto “perché i salti che verranno dopo saranno molto più difficili!”, così, tanto per infondere coraggio ai miei atleti.

134 Capalbio 00

Superato lo scoglio dell’accettazione, resta la consapevolezza che dovremmo insegnare il semplice ai bambini che sanno fare bene il bilanciato. Ma ditemi voi, amici allenatori, chi di voi lo fa? Quante volte avete impostato semplici a bimbi coi bilanciati perfetti? Sarebbe bello, sì, e anche giusto, sarebbe un bel mondo quello in cui lavori su un gruppo omogeneo di bambini, che sono più o meno tutti allo stesso livello; che vedono l’amica, che a pattinare hanno iniziato insieme, ma lei prova già il semplice, ditemi: siete voi capaci di rifiutarvi alla richiesta supplichevole “maestra, ma a me, quando me lo insegni il semplice?”.

E allora via, impostiamo questo benedetto semplice, anche se c’hai i bilanciati che pendono in interno, perché per una cosa del genere, non posso toglierti l’entusiasmo di pattinare!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...