Della trottola interna e la preparazione di moda #pattinaggio

L’evoluzione del nostro sport vuole che si ricerchino sempre nuove tecniche e migliori metodi per perfezionare gli elementi che i regolamenti ci richiedono. La preparazione della trottola interna indietro verticale, oggigiorno, deve fare tendenza.

Puntuale arriva l’autunno, e con esso viene presentata una preparazione nuova, così noi allenatori ci adeguiamo subito a seguire la moda. Ogni generazione dei nostri atleti ha la propria ormai, tanto che potremmo farne un campionario. Quando, nell’era paleozoica, io stessa imparai la trottola interna, mi insegnarono una preparazione non ben definita con un bilanciato interno e che faceva iniziare la trottola da un mezzo giro di frullino. Poi ne seguirono altre, ma sono solo quelle che io ho insegnato ai miei atleti che ho tenuto in memoria.

116 Capalbio 00
La preparazione per i principianti è quella con il cerchio di passi incrociati indietro in senso orario, l’affondo dritto in avanti con la gamba destra trascinata dietro; poi l’affondo diventa esterno e incrociato e la trottola inizia senza più fermarsi; mi ricordo anche la preparazione che dopo l’affondo voleva il tre per prendere il filo interno; poi si provò a trasformare l’affondo in un bilanciato esterno, senza appoggiare il piede destro a terra; c’è chi quei passi incrociati li fa quasi in linea retta e, forse, da qualche parte ho visto anche una preparazione con i passi incrociati in senso antiorario. Alla fine arriviamo alla preparazione con la sequenza di tre e con grande sollievo si abbandona tutto ciò che abbiamo imparato in precedenza.

Mah, io ne ho sperimentate molte e quello che posso dire è che le preparazioni sono quasi tutte in egual misura efficaci e sono solo poche le variazioni che ci hanno permesso di migliorare davvero la tecnica o, perlomeno, di accorciare i tempi di apprendimento della trottola interna.

Vi lascio con la perla di saggezza di una delle mie atlete, alla quale, nel momento di massimo piegamento dell’affondo esterno, intimai “alza la gamba, ora!”. Al ché lei si fermò, e mi chiese “Quale?“.

interna

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...