Fili e Birilli #pattinaggio

Una volta, un allenatore mi disse: “Per fare bene il libero, ci vorrebbe un fisico come il tuo: leve corte, potente e con le gambe dalla spinta in fuori“. Tradotto, significa: bassa, muscolosa e un po’ cianca (gambe arcuate). Ne fui lusingata. Naturalmente, stavamo scherzando: ho le gambe dritte.


In realtà, questa affermazione portava all’attenzione un difetto fisico che rende il pattinaggio davvero difficile: il ginocchio valgo, le gambe a X. Ma senza entrare nello specifico, molti bambini, per conformazione del piede o della gamba, hanno la spinta “in dentro” e trovano la loro postura naturale sul filo interno.
Il filo interno è molto amato all’inizio dell’avviamento, perché dà sicurezza, non fa cadere.

birilli
Ma dopo un po’ di tempo, è il caso di avventurarsi sull’esterno, cosa che per qualcuno risulta abbastanza arduo. Ma non è sempre e solo un fatto di posture: il filo esterno richiede quel pizzico di coraggio che ti consente di appoggiarti là dove, se esageri, non c’è un piede a salvarti dalla caduta.

I fili sono uno dei chiodi fissi degli allenatori: noi Dobbiamo insegnare i fili. Con tutti i metodi possibili. Anche agli atleti piccoli piccoli.
Per cui, le nostre spiegazioni sono quelle del tipo: Piatto sono tutte e quattro le ruote, le ruote di dentro si chiamano Interno, le ruote di fuori si chiamano Esterno; “di dentro a che?”, giusta osservazione, “di dentro al piede”. Quelle ruote, le indichiamo cento volte durante ogni allenamento. Interroghiamo: “quale ruota si deve premere?”, mettiamo bambini sugli obbligatori e insegniamo loro le curve, gli assi, il mantenimento e il cambio di questi benedetti fili.

Perché, perché qualcuno si rifiuta ostinatamente di tenere un esterno?
Poi, quando tutto sembra difficile, tiriamo fuori il nostro asso nella manica: BIRILLI.

In cinque secondi netti costruiamo uno slalom e il miracolo dell’esterno, finalmente, avviene.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...