I Dieci Comandamenti per mantenere i pattini in buono stato #pattinaggio

commandments-311202_960_720

1) La Ruggine non è un elemento strutturale del pattino; non è neanche un motivo decorativo. Tu dovrai evitare con tutte le tue forze che i tuoi pattini siano assaliti e mangiati dalla ruggine; in particolare, eviterai di immergerli in acqua e di conservarli in luoghi con un’umidità del 99%.

2) I cuscinetti (quei cerchietti carini di metallo con le palline dentro) non funzionano per Grazia Divina. Tu dovrai pulirli ed evitare, così, che si trasformino in depositi per sporco, polvere, capelli, fili, fango ed ogni altro genere di sozzura. Anzi, li accudirai, ogni tanto, dissetandoli con del Santissimo Olio Meccanico.

3) Le ruote del pattino hanno forma cilindrica e, con le dovute eccezioni, di diametro 55mm; nel momento in cui queste diventeranno, evidentemente ad occhio, quadrate, ottagonali, sferiche o coniche, oppure di un diametro infinitamente piccolo, Tu le dovrai sostituire.

4) La convergenza delle ruote è una pratica lodevole ed eseguendola periodicamente, Tu schizzerai in alto nelle qualificazioni per il Paradiso.

5) Ogni singolo pezzo dei pattini è smontabile, tramite chiavi inglesi o brugole. Se le parti in metallo si imparentano, il pattino è posseduto (dal Male della Ruggine); per cui, Tu smonterai un pattino prendendolo a Svitol e martellate solo nel caso estremo di dovergli praticare un simile esorcismo.

6) I freni non hanno il privilegio della Vita Eterna. Tu li accompagnerai nella loro breve esistenza abbassandoli via via e, una volta che i buchini della gomma saranno tutti consumati, Tu sarai misericordioso e non aspetterai che mostrino l’anima di ferro per sostituirli.

7) I gommini degli sterzi sono vivi finché mantengono le proprie caratteristiche materiali. E’ possibile che dopo una ventina d’anni, la gomma abbia subito trasformazioni chimiche tali che Tu, incredibilmente, dovrai intervenire, sostituendo questi pezzi di cui non avevi mai notato l’esistenza sotto la piastra.

8) Gli scarponcini dei pattini sono scarpe a tutti gli effetti. Non hanno bisogno della stagionatura in grotta. Chi di voi tiene delle proprie scarpe perennemente rinchiuse dentro una borsa di nylon? Tu, invece, li farai arieggiare, rendendoti conto che la colpa non è dei piedi di tuo/a figlio/a.

9) Tu non permetterai che solette e linguette prendano una vita propria indipendente dal pattino cui appartengono, arricciandosi e piegandosi in forme sacrileghe.

10) Tu pulirai gli scarponcini esternamente, riportando alla luce il loro colore originale, in special modo in occasione di gare o saggi, e ogni tanto ne laverai le stringhe.

Genitore dell’atleta pattinatore, Tu che spendi tanti soldi nei pattini del/la tuo/a figlio/a prediletto/a, io ti lascio questa sapienza: applica e diffondi questo Verbo di Salvezza.

dscn5804

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a I Dieci Comandamenti per mantenere i pattini in buono stato #pattinaggio

  1. Simona Stentella ha detto:

    Bellissimo!!! Ho riso moltissimo!
    Sei davvero molto simpatica!
    Sono un “genitore del pattinaggio” ovviamente 😄 e ora anche una tua fan.
    Un abbraccio e buona giornata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...